mercoledì 22 ago 2018
ultimo aggiornamento ore 05.55
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
SPORT
pagina BiancoNera
HANNO DETTO...
L'INTERVENTO DI...
tsunami
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
FROSSASCO - 14/10/2008 ore 15:11ATTUALITA'

Le prodezze di Melody e Keramet, gatti vip per niente da salotto

Vilmar’s Melody apre le porte e gli armadi, accende e spegne la luce, si infila nei cassetti aprendoli e li richiude quando esce. Cerca di girare le chiavi inserite nelle porte, ma non ce la fa. Quasi nulla di strano, non fosse che Vilmar’s Melody è un gatto, anzi una gatta, ma non una gatta qualsiasi, un angora turco, campione del mondo di bellezza, a prescindere dalle federazioni prima femmina italiana a raggiungere questo obiettivo. C’è da scommettere che Lucia Quintiero la amerebbe anche se fosse brutta, così come ama tutti gli altri suoi gatti, campioni e non, che fanno parte dell’allevamento Degli Ottomani di Frossasco: Joey-Blue Von Sultanhani, Keramet, Zaira, Amina, Aylin De La Perle D’Antalya, Osman. Passione, impegno, soddisfazioni quando arrivano i premi nei concorsi e nelle gare. Una casa sempre viva anche quando non c’è nessuno, perché i gatti non hanno il permesso di uscire, una casa che è anche nursery, con i parti annuali, una famiglia che non si separa mai, nemmeno durante le vacanze, perché Lucia i suoi gatti non li lascia in pensione ma li porta in villeggiatura.
E’ una razza rara in Italia, quella degli angora turchi: esistono soltanto cinque allevamenti. Pare che questi gatti siano arrivati da noi nel 1626, portati da Pietro Della Valle, scrittore, viaggiatore, esploratore, erede di una nobile famiglia romana, che dopo una delusione d’amore si imbarcò per un viaggio lungo dodici anni sulle rotte del Mediterraneo e dell’Oriente.
Razza rara e interessante. Lucia dice che sono molto intelligenti, con una capacità di interagire quasi uguale a quella umana: Keramet ad esempio, che adora i legumi, oltre a essere un gatto da riporto obbedisce al comando ‘seduto’. Non sono gatti da salotto, quelli che dormono tutto il giorno per intenderci e stanno volentieri in braccio, ma gatti interessati a tutto ciò che li circonda, che vogliono sentire la presenza dei padroni, che uscirebbero di casa, se venisse loro concesso, ma che stanno volentieri anche al guinzaglio. 
Per evitare che la consanguineità possa danneggiare la razza Lucia periodicamente acquista cuccioli all’estero, da altri allevamenti. E così il buon sangue non mente: Melody apre le porte ma suo nonno, il primo maschio italiano a diventare campione del mondo, apriva il frigo.

Condividi su Facebook

Versione per stampa

Articoli correlati


Gatti angora turchi


REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab