La nuova Stagione Rai nel solco della tradizione - pagina della musica - Pagina


La nuova Stagione Rai nel solco della tradizione


La nuova Stagione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai 2017/2018 si contraddistingue per riportare sul palco dell’Auditorium Toscanini musicisti con una grande familiarità con l’OSNR. Al tempo stesso si esibiranno nuovi debuttanti per la Stagione Rai. Il direttore principale James Conlon (foto), sarà impegnato in otto concerti. Chi la preceduto, Juraj Valcuha tornerà per tre concerti.

Vi sarà il ritorno di grandi direttori come Yuri Temirkanov (foto), Myung Whun Chung, Fabio Luisi , giovani debuttanti come Gustavo Gimeno, Andris Poga e Mirga Grazinyte-Tyla che dirige la City of Birmingham Symphony Orchestra.

I concerti della nuova Stagione saranno 24. Partenza il 20 ottobre con Conlon con la “terza” e “prima “ di Brahms. ( eseguirà tutte e 4 le sinfonie). Chiusura il 30 maggio con Chung e il giovane pianista Alexander Malofeev con “Rapsodia su un tema di Paganini” di Rachmaninov e “terza” di Beethoven”. James Conlon dirigerà “L’Olandese Volante “ di Wagner in forma di concerto. Il grande Temirkanov che compie 80 anni, sarà alla testa dell’Orchestra Rai proponendo il concerto n.3 per pianoforte e orchestra di Rachmaninov con il solista Seon-Jin Cho (foto) e la “Quarta” di Ciajkovskij. Riconfermato il Festival di Primavera con 4 concerti. Il 13 novembre l’Orchestra Rai per la prima volta suonerà alla Scala per il Festival Milano Musica. Rai NuovaMusica tra gennaio e febbraio proporrà 3 appuntamenti con ospiti le violiniste Patricia Kopatchinskaja e Viktoria Mullova.

Pier Luigi Fuggetta