lunedì 20 nov 2017
ultimo aggiornamento ore 18.22
CRONACA
ATTUALITA'
INTERVISTE
SPORT
pagina BiancoNera
HANNO DETTO...
L'INTERVENTO DI...
tsunami
pagina dei libri
pagina dell'Arte
pagina della musica
pagina del cinema
pagina della salute
pagina del gelato
pagina delle ricette
pagina delle aziende
pagina degli annunci
pagina dei soldi
pagina degli astri
pagina dei Pezzi da 90
pagina dei concorsi
pagina di Google
pagina del cane Vidar
photogallery
Cerca su Pagina:

Area Utenti
Commenta i nostri articoli:
Username:
Password:
HINTERLAND - 16/07/2014CRONACA

Net, vigili sul piede di guerra

Le divise promesse per fine giugno non sono arrivate. Non solo: l’Unione Net manca di una guida e di una figura interlocutrice che garantisca i patti sindacali. Per questi motivi le segreterie di Cgil, Cisl e Uil, hanno diffuso un comunicato stampa – inviato anche a tutti i sindaci dell’Unione Net e al direttore generale Maggio - nel quale viene ribadito che, in assenza di risposte concrete, i civich sono pronti a non rispettare gli accordi già sottoscritti con i quali si è prevista la proroga della sperimentazione della polizia locale del Net fino alla fine del 2015. Forte anche l’attacco contro il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne “reo”, secondo gli agenti, di non aver rispettato quanto pattuito.

Luca Moccia

Ecco il testo del comunicato:

In occasione dell'incontro tra le parti tenutosi il giorno 3 u.s. presso il Comune di San Mauro Torinese, le scriventi Organizzazioni Sindacali hanno segnalato alle SS.VV. la gravità di alcune situazioni politico/organizzative che a tutt'oggi non hanno trovato soluzione e che di fatto hanno creato una vera e propria sclerotizzazione della rappresentanza sia dei lavoratori ma soprattutto dell'impianto politico afferente l'Unione Nord Est Torino.

Tra le tante già sciorinate verbalmente, l'oggettiva mancata applicazione del protocollo d'intesa da poco firmato in merito alla proroga della sperimentazione del comando dei dipendenti della Polizia Municipale (mancato arrivo delle divise estive, concordato per la fine del mese di giugno c.a.).

Non solo, la palese mancata omogeneizzazione delle quote minime di produttività, come nel caso dei dipendenti della P.M. del Comune di San Benigno, i quali non ricevano le predette mensilmente (come previsto dal già citato accordo sindacale) e che tutt'ora obbliga l'Amministrazione Comunale ad integrare la somma pattuita, con un prelievo coatto del Fondo collettivo di tutti i dipendenti di esso.

Ed infine, la clamorosa decisione unilaterale del Comune di Volpiano, di decidere arbitrariamente il termine della sperimentazione del comando presso l'Unione dei Suoi dipendenti della P.M. con un a data palesemente difforme di scadenza, decretando di fatto la presa di posizione in antitesi di quanto sottoscritto nelle more dell'accordo già più volte citato.

Perciò alla luce di tutto quanto sopra, si rende necessario un chiarimento a livello prettamente politico che debba partorire la netta indicazione di chi sarà la Struttura ed i soggetti formalmente interlocutori nelle relazioni sindacali ex nunc, poiché ad oggi è del tutto evidente che i patti sottoscritti non vengono garantiti dal centro regolatore quale l'Unione, ad oggi esautorata sotto l'aspetto politico/organizzativo.

In caso contrario, rispetto lo stato dell'arte valuteremo se considerare i relativi accordi intercorsi in queste ultime settimane alla stessa strenua del valore di una spinta in discesa, ovvero nulla.

In attesa di riscontro porgiamo, distinti saluti.

FP CGIL : Massimo Esposto

CISL FP: Paolo Osella

UIL FPL: Maurizio Cutaia


Versione per stampa
REDAZIONE - PUBBLICITA' - PROMOZIONI - _ - Road Communication sas Editrice P.I. 09842050016 - Copyright © Pagina - All rights reserved
Powered by Blulab